Chi siamo L'esperto risponde Scadenzario Contattaci
La formazione L'informazione Normative Qualità Links
  Home  

Certificazioni e omologazioni
La formazione e
i nostri corsi
Progetto Vai Sicuro
da C.R.V. a C.P.V.
Faq
Newsletter
Rassegna stampa
Cerca normativa

1^ Associazione Nazionale di Responsabili Tecnici
e Certificatori Automotive






















Non poteva che essere così.
L’articolo 9 del DM 148 del 5 agosto 2010 riconosce i sistemi omologati da Stati membri dell’Unione Europea.


Il 24 settembre 2010 sono entrati in vigore i primi due decreti attuativi previsti dalla legge 14/2009 che stabiliscono i regolamenti nazionali per l’approvazione di sistemi di frenatura da montare su auto e moto provenienti da costruttori after market. Quello che ci preme immediatamente riportare è il contenuto dell’articolo 9 del DM 148:

***

Art. 9 - Riconoscimento dei sistemi omologati da Stati membri dell'Unione europea

1. I sistemi omologati in altri Stati membri dell'Unione europea, dalla Turchia, o aderenti all'accordo sullo spazio economico europeo, corredati di idonea documentazione emessa da uno dei sopraccitati Stati, sono soggetti a verifica delle condizioni di sicurezza del prodotto e di protezione degli utenti sulla base di certificazioni rilasciate nei paesi di provenienza.
2. La verifica di cui al comma 1, ove si evinca da un esame documentale che le condizioni di sicurezza del prodotto e di protezione degli utenti sono equivalenti o superiori a quelle richieste dal regolamento, non comporta la ripetizione di controlli già esperiti nell'ambito dell'originaria procedura di approvazione.”

***

E’ la conferma di quanto sosteniamo da anni. Un concetto che abbiamo ribadito recentemente anche al convegno “Omologazioni tuning: applicazione delle ultime normative in funzione della comunità europea” organizzato da FITS (Federazione Italiana Tuning Sportivo) al My Special Car di Rimini lo scorso 27 marzo. In quell’incontro abbiamo affermato che la legge 14/2009 ha colmato il vuoto legislativo in materia di omologazione di accessori after market per i veicoli già targati in circolazione. La norma ha armonizzato il sistema automotive in vigore per i veicoli nuovi ed il decreto attuativo del 24 settembre 2010 ha rafforzato ulteriormente questa impostazione.
In caso di veicoli nuovi le certificazioni di approvazione e omologazione rilasciate da uno stato membro della UE sono valide ed accettate dal nostro sistema nazionale. Con l’uscita del decreto attuativo del 24 settembre 2010, oggi lo sono anche per i veicoli usati.

Tecnostrada, rappresentando un ente di certificazione europeo, è oggi in grado - prima in Italia - di supportare con le sue certificazioni le modifiche apportate sui veicoli anche già circolanti.








TECNOSTRADA.IT è un marchio FP SRL - Via Mattei 48/E, 40138 BOLOGNA - P. IVA 02928071204